Il Monte Bianco: tetto d’Europa





IL NATURALISTA svizzero Horace-Bénédict de Saussure (1740-1799) era rimasto affascinato fin da bambino da quell’imponente massiccio delle Alpi che ora si chiama Monte Bianco. Colpito dall’inaccessibilità di quel monte, promise una ricompensa a chi ne avesse raggiunto la cima più alta, di 4.807 metri. I primi tentativi sistematici di conquistarne la vetta risalgono al 1741. Ma fu solo nell’agosto 1786 che due abitanti di Chamonix giunsero sulla vetta del massiccio; si trattava di Jacques Balmat, un cercatore di cristalli, e Michel Gabriel Paccard, un medico. Monte Bianco L’anno dopo De Saussure raggiunse la punta più alta d’Europa con una spedizione a scopo scientifico e nel 1788 salì sul Colle del Gigante accampandovisi per 17 giorni

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 9 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »